domenica 2 novembre 2008

W ROBERTO!

Documento di identità rilasciato nel maggio 1942 per accedere all'Arsenale Navale di La Spezia.


Il prezioso diario di guerra scritto dal giovane partigiano caduto Roberto De Cicco
a cura di Bruno Chiarlone
Ho trascritto sulla Rivista Liguria Val Bormida e Dintorni - n. 9-10/2008 - quanto ho trovato annotato nell'ultima pagina del taccuino che mi ha inviato il fratello Renzo da La Spezia, quando Roberto con i colleghi della San Marco di stanza a Vado Ligure, poi trasferito a Santuario di Savona, se la svigna “sotto gli occhi del tenente e degli altri suoi sbirri” e passa con i partigiani del formazione dislocata alla cascina Miera di Ferrania. Porta come unica arma la sua pistola, matricola n.3126 u.
Nell'ultima pagina dell'agendina vi è il calendario del 1945 (Roberto verrà ucciso con i compagni il 29 novembre 1944) con i mesi da luglio a dicembre e nell'interno della copertina alcuni nomi di suoi compagni partigiani e un elenco di località attorno alla zona dove agiva il distaccamento partigiano in cui Roberto era inserito. Il primo elenco di località è raggruppato da una parentesi graffa: Garbazzo, Cascinazza, Smoglie dell'Amore, Chiappa, Lamiera (cascina La Miera), Naso di Gatto, Montenotte, Nascioli, Le Rotte.
Poi sotto sono stati aggiunte anche: Giusvalla, Ferrania, Ferriera, Dego, Cadibona, Santurio (Santuario), Lavagnola, Savona, I Porri, Crocetta, Ferrea, Altare, Cairo, S. Giuseppe.



L'ultima pagina dell'agendina dove Roberto ha scritto i luoghi di guerra partigiana in cui è stato o che ha sentito nominare. Vi sono anche i nomi dei compagni.






Un documento del 1949 rilasciato ai parenti di Roberto De Cicco



Nessun commento: